a cura di Aldo Giannetti

fontesmaurizio_1_p

Al lato del Ponte di Romana, scendendo a destra lungo la via di San Girolamo, troviamo l'antica trecentesca fonte di San Maurizio.
In questa zona della città, povera di fontane pubbliche, scarseggiava l'acqua potabile ed il Comune aiutava e finanziava i privati cittadini affinché scavassero pozzi o cisterne.
Nel 1293 pagò 18 lire ad un fabbro di nome Tura di Maffeo che aveva scavato una cisterna nei pressi della porta di San Maurizio, meritevole anche di un premio per la rilevante e notevole grandezza. Per molto tempo risultò l'unico mezzo per dissetare gli abitanti di quel luogo e per abbeverare i cavalli che venivano portati alle fiere durante la primavera.

fontesmaurizio_6_p

Biccherna pagò al maestro operaio Donato, 41 lire, 14 soldi, e 4 denari per mattoni, legnami e mano d'opera, mentre il 14 novembre ed il 21 dicembre dello stesso anno pagò a Gherio di Mino Compagni 100 e 200 lire per la costruzione dell'abbeveratoio. Nel 1363 si spesero a San Maurizio 131 lire e 10 soldi per il parziale rifacimento, l'operaio di detta fonte fu Giovanni Bracci.
Nel 1376 altre spese furono effettuate da Piero di Bartolo per la vuotatura e pulitura. In quell'epoca la fonte non aveva uno speciale custode, perciò il Comune provvedeva per mezzo dei suoi pubblici ufficiali alla sorveglianza.
Due condanne furono pronunciate dal Potestà il 24 gennaio 1422 ad una certa Mina ed il 1 settembre 1425 a una certa Furia, che erano state sorprese mentre lavavano i panni nell'acqua dell'abbeveratoio.

fontesmaurizio_5_p

Quando nuova acqua proveniente dallo Staggia, cominciò ad alimentare la Fonte del Campo, la Repubblica decise, il 19 giugno 1461, di incanalare un trabocco verso San Maurizio, ma nonostante ciò la portata risultò sempre scarsa.
Essendo ubicata in pendenza, nel 1474 questa fonte fu ristrutturata con il sistema a scalette, in alto fu costruita la vasca principale, nel successivo livello l'abbeveratoio, e nell'ultimo in basso il lavatoio, come possiamo vedere anche oggi dai muri divisori che caratterizzavano all'epoca questa fonte.

fontesmaurizio_2_p
fontesmaurizio_3_p

Attualmente questa fontana, dell'antica struttura conserva solo la vasca principale, mentre dell'abbeveratoio e del lavatoio rimangono i vani ed alcune tracce nel muro sovrastante.
Dopo la recente ripulitura e restauro, si può ammirare in alto lo stemma Mediceo con sotto una targa marmorea posta a ricordo di un intervento: "Restaurata sotto il regno del grande condottiero Ferdinando I de' Medici terzo Re della Toscana anno 1588".

A sinistra uno stemma con l'emblema bianco nero di Siena ed il leone del popolo, a destra una altro stemma con una branca di leone, arma gentilizia di Giulio del Caccia governatore in quell'anno della città.
Alla base una testa di leone da cui scaturisce l'acqua.

fontesmaurizio_4_p

Nel centro della vasca un piedistallo in mattoni con sotto una cannella in bronzo sul quale, al tempo del restauro del XVI secolo, era collocato un putto su di un delfino dal quale scaturiva acqua, una scultura opera dell'artista senese Dionisio Mazzuoli.

Pur essendo l'unica fonte ubicata nel nostro territorio, la contrada non usa la sua acqua per il battesimo contradaiolo, il giorno della Festa titolare l'Onorando Priore riceve i bambini presso la Sede Museale (Sala delle Vittorie) a cui fa seguito un discorso di saluto con la consegna della pergamena e del fazzoletto rosa.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se accedi a qualunque elemento di questo sito acconsenti implicitamente all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sull’uso dei cookie

 

Nel rispetto della legge sulla Privacy, Art. 13 d.lgs. 196/2003 - Codice privacy, si informano i visitatori del nostro sito www.valdimontone.it sulle tipologie di cookie che vengono utilizzate, come deciso da provvedimento "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" dell'8 maggio 2014 del Garante della Privacy.

 

 

Tipologie di cookie

 

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale, solitamente al browser. I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.

 

I cookie possono essere distinti in funzione del loro utilizzo:

 

Cookie tecnici – Sono cookie essenziali al corretto funzionamento del sito.Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, la gestione del profilo dell’utente, oppure di autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (permettendo, ad esempio, la gestione della lingua scelta per la navigazione) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

 

Cookie di profilazione – Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze manifestate dall’utente nell'ambito della navigazione in rete per migliorare la sua esperienza di navigazione e per inviare messaggi pubblicitari.

 

In base al soggetto che installa i cookie:

 

Cookie proprietari – Sono cookie trasmessi direttamente dal gestore del sito.

 

Cookie di terze parti – Sono cookie trasmessi da siti esterni tramite il sito. Un esempio di cookie gestiti da terze parti è rappresentato dalla presenza dei social plugin (per Facebook, Twitter, Google+), ossia di parti della pagina generate direttamente da siti esterni ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

 

La distinzione tra i due soggetti proprietari deve essere tenuta in debito conto al fine di individuare correttamente i rispettivi ruoli e le rispettive responsabilità con riferimento al rilascio dell'informativa e all'acquisizione del consenso degli utenti online. Il sito che ospita cookie di terze parti è da considerarsi un intermediario tecnico che deve informare gli utenti sulla presenza di tali cookie e dare opportune indicazioni su come gestirli.

 

In base alla durata:


Cookie di sessione – Sono cookie che al termine della sessione di navigazione, ossia alla chiusura del browser, scadono e normalmente sono eliminati. Generalmente sono cookie tecnici.

 

Cookie permanenti – Sono cookie persistiti sul terminale dell’utente successivamente alla chiusura della sessione del browser. Generalmente sono cookie di profilazione.

 

 

Cookie utilizzati dal sito

 

Cookie tecnici di navigazione di proprietà del sito.


Cookie di Google Analytics per un’analisi del traffico web: si tratta di cookie di terze parti (di Google) che vengono raccolti e gestiti in modo anonimo a fini statistici per monitorare e migliorare le prestazioni del sito. Per ulteriori informazioni si veda Google Privacy e Termini, mentre per disabilitare Google Analytics Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

 

Cookie relativi ai Google Fonts per l’utilizzo di librerie tipografiche messe a disposizione da Google. Per ulteriori informazioni si veda Google Privacy e Termini.

 

Cookie di Facebook, di Twitter, di Youtube, di Google+. Il sito utilizza social plugin o embedded content di tali siti che possono inviare cookie. Si tratta pertanto di cookie di terze parti: il nostro sito non può controllare direttamente questi cookie, invitiamo perciò a prendere visione della specifica informativa, rispettivamente, su https://www.facebook.com/help/cookies/https://twitter.com/privacy?lang=itGoogle Privacy e Termini.

 

 

Come modificare le preferenze del browser

 

L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. La maggior parte dei browser permette di impostare delle regole per gestire i cookie inviati solo da alcuni o da tutti i siti, opzione che offre agli utenti un controllo più preciso della privacy e di negare la possibilità di ricezione dei cookie stessi. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie sui principali browser:

Chrome

Firefox

Internet Explorer

Opera

Safari