a cura di Aldo Giannetti

 

Consultando il Registro dei Verbali  A del Valdimontone, che va dal 2.9.1685 al 3.6.1731, ho voluto verificare quando per la prima volta, nelle assemblee fosse sorto il problema di dotarsi di capitoli da rispettare per la nostra Contrada. Prima del 1686 i nostri contradaioli si radunavano per deliberazioni, ed elezioni nelle case degli abitanti, tra cui Provveditori o Alfieri, (dal 1704 la figura di Provveditore fu cambiata in Priore, mentre l'alfiere era colui che custodiva nella propria abitazione l'emblema ufficiale del Montone). Dal 24.6.1686 li troviamo radunati o nella Chiesa o nella Sala Capitolare della Venerabile Confraternita della SS. Trinità. É opportuno constatare come in quegli anni ci fosse molta devozione tra i montonaioli, verificabile anche dal luogo dove si riunivano. Inoltre, ogni assemblea veniva aperta con queste parole: Radunata la Contrada di Valdimontone nella venerabile Confraternita della SS. Trinità, oppure: radunati gli abitatori nella cappella della SS. Vergine, concessaci nella Venerabile Compagnia, oppure: nel nome di Dio e della gloriosa e immacolata sempre Vergine Maria, dopo recitato il S. Vespro alla SS. Vergine e cantato secondo il solito, dopodichè a seguire l'assemblea. 

 

Domenica 7 agosto 1729

A ora di vespro convocato suono di tamburo il Capitano […] di poi l'On.do Priore R.do Lorenzo Rocchi espose, come erano nati a cagione dell'ultimo conseglio fatto intorno alla corsa del palio molti sconcerti e disturbi nella nostra contrada, per ovviare a quali stimava bene doversi fare ordini, e statuti per l'avvenire da osservarsi per andare in tutte le cose d'accordo, ed in pace, che però data licenza Giovanni Savini chieste, ed ottenute per consegliò che si deputassero due, che vedessero le costituzioni dell'altre contrade, e stendessero i Capitoli, quali veduti, e ben considerati dagli Ill. mi Sig. ri nostri Protettori si ranni il general conseglio di nostra contrada, ed ad uno ad uno si mandino a partito, e mandata a partito detta consegliata fu venta ed approvata per voti B. 18 N. 2.

Essendo stata approvata detta consegliata furono Deputati l'Ill. mo Sig.re Giovanni Battista Arrighi protettore, ed il D.re Giuseppe Antonio Visconti, [ … ] fatta di nuovo proposta, atteso il silenzio.

 

Giovedì adì 2 febbraio 1730

Dopo l'ore 24 avendo prima mandato a tutte le case di nostra contrada il Donzello con inviti stampati, e con precedente suono di tamburo cantate prima le litanie della B B. ma Vergine convocato il conseglio di nostra contrada nella chiesa della Compagnia della SS. ma Trinità con l'intervento dell'Ill. mi Sig. ri Galgano Lucarini, Calanio della Ciaja, Giovan Battista Arrighi, e Cino Cinughi protettori assenti l'altri essendo abitatori in n° di 43.

A proposta dell'On.do Priore R.do Lorenzo Rocchi e il D.re Giuseppe Antonio Visconti uno dei Deputati per stendere i Capitoli da osservarsi per l'avvenire in nostra contrada andato in mezzo disse d'avere assieme con l'Ill. mo Sig.re Giovanni Battista Arrighi steso i Capitoli, che li parevano più praticabili, ed averli fatti vedere ed approvare dagl'Ill. mi Sig. ri Protettori, quali presentò alla presenza di tutti all'mo On.do Priore, quale ringraziò della fatica che avea fatta, e sopra ciò fatta proposta, e data licenza all'Ill.  Sig. re Galgano Lucarini primo Protettore consegliò, che si legghino ad uno ad uno tutti, ed ad uno ad uno si mandino a partito, e passando per i due terzi s'intendino approvati, e per l'avanti inviolabilmente si devono osservare, e mandata a partito detta consegliata fu approvata, a pieni voti B. 43 N. -

Di poi letti ad uno ad uno furono approvati come segue, essendo cresciuto il n° fino a 45.

Cap. 1  - Del numero dell' uffiziali di nostra contrada B. 43 N. 2.

Cap. 2  - Del modo di fare il Priore, e Vicario, e loro uffizio ed Autorità fu vento per B. 41 N. 4.

Cap. 3  - Del modo d'eleggere il Maestro de Novizie suo ufficio fu vento per voti B. 40 N. 5.

Cap. 4  - Del Sagrestano, e suo uffizio: fu vento per B. 38 N. 7.

Cap. 5  - Dell' uffizio del Camarlengo, e modo d'eleggerlo B. 41 N. 4.

Cap. 6  - Dell'Accattani, e suo obbligo B. 42 N. 3.

Cap. 7  - Dell'apparato da farsi per la processione nell'ottava del SS. mo Corpo di Xto B. 41 N. 4.

Cap. 8  - Della nostra Principal Festa e suoi Sig. ri per B. 38 N. 7.

Cap. 9  - Dell'Adunanze da farsi nell' Oratorio per B. 41 N. 4.

Cap. 10 - Del modo di radunare il Conseglio per B. 37 N. 8.

Cap. 11 - Del modo di far Conseglio, e di chi deve ad esso intervenire fu vento per B. 39 N. 6.

Cap. 12 - Del modo da tenersi nell'inviti di corse di Palj, e d'altri pubblici spettacoli B. 40 N. 5.

Cap. 13 - Dell'Uffiziali da farsi per le corse de Palj, ed altri pubblici spettacoli fu vento B. 40 N. 5.

Cap. 14 -  Dell' Uffizio di detti Uffiziali per voti B. 41 N. 4.

Di poi fu fatta proposta ed atteso il silenzio.

 

Dom. ca adì 11 giugno 1730

Cantato il Vespro della BB. ma Vergine convocati l'abitatori della contrada del Valdimontone precedente il suono di tamburo, in n° di 32, […] fu letto il Capitolo 2 e confermati On.do Priore il R.do Lorenzo Rocchi e Vicario il R.do Giovanni Gagliardi. Letto poi il Capitolo 5 trattante il modo d'eleggere il K, restò eletto Niccolò Catani. Di poi letto il Capitolo 6 dell' accattani e suo obbligo e si vennero a far segnare per accattare un mese per cischeduno da asegnarsili il mese dal K, 12 abitatori. Di poi letto il capitolo 13, onde rimase capitano Giovanni Bensi, quale accostatosi alla sedia nominò per restarne, un alfiere, un sargente, un tenente, un caporale e cercatori del denaro per la corsa per restarne a mente del medesimo Capitolo. […].

Fatta di nuovo proposta e atteso il silenzio.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se accedi a qualunque elemento di questo sito acconsenti implicitamente all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sull’uso dei cookie

 

Nel rispetto della legge sulla Privacy, Art. 13 d.lgs. 196/2003 - Codice privacy, si informano i visitatori del nostro sito www.valdimontone.it sulle tipologie di cookie che vengono utilizzate, come deciso da provvedimento "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" dell'8 maggio 2014 del Garante della Privacy.

 

 

Tipologie di cookie

 

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale, solitamente al browser. I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.

 

I cookie possono essere distinti in funzione del loro utilizzo:

 

Cookie tecnici – Sono cookie essenziali al corretto funzionamento del sito.Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, la gestione del profilo dell’utente, oppure di autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (permettendo, ad esempio, la gestione della lingua scelta per la navigazione) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

 

Cookie di profilazione – Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze manifestate dall’utente nell'ambito della navigazione in rete per migliorare la sua esperienza di navigazione e per inviare messaggi pubblicitari.

 

In base al soggetto che installa i cookie:

 

Cookie proprietari – Sono cookie trasmessi direttamente dal gestore del sito.

 

Cookie di terze parti – Sono cookie trasmessi da siti esterni tramite il sito. Un esempio di cookie gestiti da terze parti è rappresentato dalla presenza dei social plugin (per Facebook, Twitter, Google+), ossia di parti della pagina generate direttamente da siti esterni ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

 

La distinzione tra i due soggetti proprietari deve essere tenuta in debito conto al fine di individuare correttamente i rispettivi ruoli e le rispettive responsabilità con riferimento al rilascio dell'informativa e all'acquisizione del consenso degli utenti online. Il sito che ospita cookie di terze parti è da considerarsi un intermediario tecnico che deve informare gli utenti sulla presenza di tali cookie e dare opportune indicazioni su come gestirli.

 

In base alla durata:


Cookie di sessione – Sono cookie che al termine della sessione di navigazione, ossia alla chiusura del browser, scadono e normalmente sono eliminati. Generalmente sono cookie tecnici.

 

Cookie permanenti – Sono cookie persistiti sul terminale dell’utente successivamente alla chiusura della sessione del browser. Generalmente sono cookie di profilazione.

 

 

Cookie utilizzati dal sito

 

Cookie tecnici di navigazione di proprietà del sito.


Cookie di Google Analytics per un’analisi del traffico web: si tratta di cookie di terze parti (di Google) che vengono raccolti e gestiti in modo anonimo a fini statistici per monitorare e migliorare le prestazioni del sito. Per ulteriori informazioni si veda Google Privacy e Termini, mentre per disabilitare Google Analytics Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

 

Cookie relativi ai Google Fonts per l’utilizzo di librerie tipografiche messe a disposizione da Google. Per ulteriori informazioni si veda Google Privacy e Termini.

 

Cookie di Facebook, di Twitter, di Youtube, di Google+. Il sito utilizza social plugin o embedded content di tali siti che possono inviare cookie. Si tratta pertanto di cookie di terze parti: il nostro sito non può controllare direttamente questi cookie, invitiamo perciò a prendere visione della specifica informativa, rispettivamente, su https://www.facebook.com/help/cookies/https://twitter.com/privacy?lang=itGoogle Privacy e Termini.

 

 

Come modificare le preferenze del browser

 

L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. La maggior parte dei browser permette di impostare delle regole per gestire i cookie inviati solo da alcuni o da tutti i siti, opzione che offre agli utenti un controllo più preciso della privacy e di negare la possibilità di ricezione dei cookie stessi. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie sui principali browser:

Chrome

Firefox

Internet Explorer

Opera

Safari