A cura di Aldo Giannetti con la collaborazione di Paolo Brogini

1506 Bandiera con una colonna sopra un ponte e sopra una lupa lavorata in oro, livrea bianca con un montone al naturale dentro uno scudo d’oro.
1546 Bandiera turchina, alfieri e capocaccia in cremisi ed oro, comparsa in livrea di drappo color tanè con trine gialle ed oro, staffieri di drappo color tanè, capitano in veste di raso turchino tagliato con fodera e trine color argento.
1605 Figuranti vestiti di color rosso cucco con ricami gialli.
1681 Bandiera arancione dorata con liste avvinate e bianche.
1685 Bandiera color gridellino con stemma del montone al naturale in una valle.
1694 Insegna di color rosa chiaro incarnato.

Nel periodo che va tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo i colori della bandiera variavano tra il gridellino e l’avvinato.

1704 Bandiera di lama rossa e fiori d’argento.
1713 Bandiere avvinata e bianca e in taffetà rosa cremisi e bianco.
1720 Bandiera color rosso avvinato e bianco, con stemma del Montone al naturale.
1767 Figuranti in montura rossa con mostre susi e bianche, capitano vestito di rosso con rovesce d’oro e bianche.
1777 Comparsa vestita con montura di color cammellotto fuocato con bordi d’argento, sottoveste di durois color celeste con tracolla di tela fina susi bordata d’argento e calzoni neri. Il capitano pur mantenendo gli stessi colori dei figuranti aveva la montura, la sottoveste e la tracolla di mantino. Gualdrappa in tela rovana colorata di giallo e bordata d’argento e coccarde rosa bianche e gialle.
1791 Bandiera bianca e rossa e dorè intorno con stemma dell’animale al naturale, figuranti in montura rossa, petti color d’oro, sottoveste e calzoni bianchi e tracolla color d’oro con l’insegna.
1800 Durante il XIX secolo i colori della bandiera si consolidarono stabilmente in rosso avvinato con liste dorè e bianche.
1889 In base alla concessione araldica donata del Re Umberto I di Savoia il 9 febbraio, lo stemma della contrada viene cosi definito: "Montone rampante in campo oro sormontato da una corona ducale e un cantone azzurro con la U maiuscola romana sormontata dalla corona reale".
1900

Durante il XX secolo, rispetto alla bandiera del 1800, i colori si modificarono sia nella distribuzione che nel cromatismo trasformandosi definitivamente in rosso carminio, giallo limone e bianco.

Legenda dei colori:

Cremisi: Sfumatura di rosa molto intenso.
Tanè: Colore scuro tra il rosso bruno ed il nero, proprio del guscio della castagna.
Turchino: Azzurro cupo o denso proprio di casa reale Savoia.
Cucco: Tonalità di rosso aranciato.
Avvinato: Che ha il colore tipico del vino rosso.
Gridellino o grisellino: Del colore grigio del lino, delicato colore lilla o viola pallido d'una tonalità intermedia tra il grigio ed il rosa.
Incarnato o carnicino: Del colore della carne, colore roseo della carnagione.
Susi: Diminutivo di susina, colore della buccia, giallo aureolino.
Dorè o aurino: Che ha il colore o i riflessi simili all'oro.

Legenda dei tessuti:

Livrea: Uniforme o veste con i colori e lo stemma della contrada.
Raso: Tessuto con intreccio minimo di fili, di aspetto liscio e lucente.
Lama: Tipo di lana rada trasparente molto pregiata e leggerissima.
Taffetà: Tessuto di seta o di fibra artificiale.
Camellotto: Tessuto di pelo di capra lungo e liscio, di colore variabile tra il beige e l'ocra.
Durais o lamè: Tessuto laminato e compatto, con inserimento di sottili fili dorati o argentati.
Mantino o crespo: Tessuto fino, vellutato e leggero, di seta, lana o cotone, arricciato o pieghettato e ottenuto con filato ritorto.
Rovano: Tessuto grezzo del colore della ruggine.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se accedi a qualunque elemento di questo sito acconsenti implicitamente all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sull’uso dei cookie

 

Nel rispetto della legge sulla Privacy, Art. 13 d.lgs. 196/2003 - Codice privacy, si informano i visitatori del nostro sito www.valdimontone.it sulle tipologie di cookie che vengono utilizzate, come deciso da provvedimento "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" dell'8 maggio 2014 del Garante della Privacy.

 

 

Tipologie di cookie

 

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale, solitamente al browser. I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.

 

I cookie possono essere distinti in funzione del loro utilizzo:

 

Cookie tecnici – Sono cookie essenziali al corretto funzionamento del sito.Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, la gestione del profilo dell’utente, oppure di autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (permettendo, ad esempio, la gestione della lingua scelta per la navigazione) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

 

Cookie di profilazione – Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze manifestate dall’utente nell'ambito della navigazione in rete per migliorare la sua esperienza di navigazione e per inviare messaggi pubblicitari.

 

In base al soggetto che installa i cookie:

 

Cookie proprietari – Sono cookie trasmessi direttamente dal gestore del sito.

 

Cookie di terze parti – Sono cookie trasmessi da siti esterni tramite il sito. Un esempio di cookie gestiti da terze parti è rappresentato dalla presenza dei social plugin (per Facebook, Twitter, Google+), ossia di parti della pagina generate direttamente da siti esterni ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

 

La distinzione tra i due soggetti proprietari deve essere tenuta in debito conto al fine di individuare correttamente i rispettivi ruoli e le rispettive responsabilità con riferimento al rilascio dell'informativa e all'acquisizione del consenso degli utenti online. Il sito che ospita cookie di terze parti è da considerarsi un intermediario tecnico che deve informare gli utenti sulla presenza di tali cookie e dare opportune indicazioni su come gestirli.

 

In base alla durata:


Cookie di sessione – Sono cookie che al termine della sessione di navigazione, ossia alla chiusura del browser, scadono e normalmente sono eliminati. Generalmente sono cookie tecnici.

 

Cookie permanenti – Sono cookie persistiti sul terminale dell’utente successivamente alla chiusura della sessione del browser. Generalmente sono cookie di profilazione.

 

 

Cookie utilizzati dal sito

 

Cookie tecnici di navigazione di proprietà del sito.


Cookie di Google Analytics per un’analisi del traffico web: si tratta di cookie di terze parti (di Google) che vengono raccolti e gestiti in modo anonimo a fini statistici per monitorare e migliorare le prestazioni del sito. Per ulteriori informazioni si veda Google Privacy e Termini, mentre per disabilitare Google Analytics Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

 

Cookie relativi ai Google Fonts per l’utilizzo di librerie tipografiche messe a disposizione da Google. Per ulteriori informazioni si veda Google Privacy e Termini.

 

Cookie di Facebook, di Twitter, di Youtube, di Google+. Il sito utilizza social plugin o embedded content di tali siti che possono inviare cookie. Si tratta pertanto di cookie di terze parti: il nostro sito non può controllare direttamente questi cookie, invitiamo perciò a prendere visione della specifica informativa, rispettivamente, su https://www.facebook.com/help/cookies/https://twitter.com/privacy?lang=itGoogle Privacy e Termini.

 

 

Come modificare le preferenze del browser

 

L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. La maggior parte dei browser permette di impostare delle regole per gestire i cookie inviati solo da alcuni o da tutti i siti, opzione che offre agli utenti un controllo più preciso della privacy e di negare la possibilità di ricezione dei cookie stessi. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie sui principali browser:

Chrome

Firefox

Internet Explorer

Opera

Safari